ORGONIC BODY HARMONIZER (OBH): COS’È E COME FUNZIONA












Un ponte tra te e madre natura


























COS’È L’ORGONIC BODY HARMONIZER (OBH)

L’Orgonic Body Harmonizer, è un generatore di orgone.

Un generatore di orgone trasforma altre forme di energia in energia orgonica.

È possibile, usando l’orgonite,  convertire le energie cinetiche, elettromagnetiche, calore, della luce, del suono, scalari, in energia orgonica. 

L’Orgonic Body Harmonizer, consiste in una orgonite corredata da uno Zapper Clark modificato per lavorare su una frequenza di 14,42 Hz che, utilizzando il  potere “amplificatore” del cristallo, pone la persona che lo possiede in risonanza con la pulsazione del nostro pianeta la Terra.

Vibrando in armonica con la Terra, tutto il nostro campo vibrazionale sarà ri-armonizzato secondo una frequenza naturale.

Non solo, chi utilizza questo dispositivo, sarà sintonizzato sulla frequenza naturale Terrestre, in questa “bolla” sarà trasparente all’immensa rete di elettromagnetismo nocivo in cui oggi siamo sommersi.

COME FUNZIONA L’ORGONIC BODY HARMONIZER (OBH)

La seconda armonica di Schumann, di 14,42 Hz corrisponde alla quinta armonica del cristallo (14,4 Hz) per cui, per induzione armonica, il cristallo risuona e vibra perché riconosce una delle sue “armoniche fondamentali”.

La vibrazione del cristallo farà da amplificatore della frequenza di Schumannporterà in “armonica” la persona che è a contatto con l’OBH (zapper + orgonite) con la seconda armonica della frequenza di Schumann. 

In pratica l’OBH, entrando in risonanza con la Terra, è un amplificatore armonico della frequenza terrestre di Schumann ri-armonizzando secondo natura tutto ciò che è dentro e fuori di te.

Inoltre, lavorando sulle frequenze delle intenzioni (onde Beta), è un potente amplificatore quantico, puoi imprimere al cristallo un semplice comando ed osservare ciò che accade nei giorni successivi.

COS’È LA RISONANZA DI SCHUMANN 

Nel 1953 un fisico tedesco Winfried Otto Schumann formulò matematicamente un’emissione elettromagnetica emessa dal nostro pianeta, che da lui prese il nome di frequenza o risonanza di Schumann. 

Questa risonanza di Schumann consiste in una serie di risonanze a bassa frequenza eccitate, secondo alcuni scienziati, dalle scariche dei fulmini nell’atmosfera.

La superficie planetaria e la ionosfera interagiscono come due armature di un gigantesco condensatore, nella quale la Terra è la parte negativa e la ionosfera la parte positiva.

Questa struttura energetica, che è in costante vibrazione, crea onde elettromagnetiche a bassissima frequenza (ELF), i cui picchi principali sono 7.83, 14.3, 20.8, 27.3 e 33.8 Hz. (Hertz).

Se volessimo interpretare poeticamente questo fenomeno fisico, potremmo dire che Schumann ha calcolato il  “respiro” o “il battito cardiaco della Terra”.

IL NOSTRO CAMPO MAGNETICO

Ogni essere vivente possiede il proprio campo magnetico, questo è un fenomeno fisico, proprietà di tutti i circuiti elettrici.

Ogni cavo oltrepassato da una flusso di elettroni (corrente), genera un campo elettromagnetico.

Essendo il corpo umano alimentato da bio-elettricità (il cervello emette corrente che si propaga attraverso nervi e muscoli e comanda tutte le funzioni vitali e muscolari attraverso elettricità), è naturale che anch’esso produca un campo elettromagnetico.

Viene naturale pensare che se la Terra emette queste frequenze tra la sua superficie e la ionosfera e noi ci troviamo proprio immersi in queste frequenze, il nostro campo magnetico interagirà in qualche modo con le frequenze di Schumann.

Pertanto, è abbastanza plausibile dedurre che una vibrazione imposta esternamente possa avere un’influenza sulla nostra fisiologia per la semplice proprietà di propagazione della materia.

Ebbene, sin da quando Schumann pubblicò i risultati delle sue ricerche, vi fu chi, come il medico Dottor Ankermueller,  collegò immediatamente la risonanza di Schumann con il ritmo alfa del cervello (circa 8 Hz!).

Lo scienziato Herbert König (successore di Schumann all’università di Monaco di Baviera) dimostrò che effettivamente esiste una correlazione fra le frequenze di risonanza di Schumann ed i ritmi del cervello.

Nel 1979, König ha paragonato le registrazioni umane di EEG (elettroencefalografia) ai campi elettromagnetici naturali dell’ambiente ed ha trovato che la frequenza principale prodotta dalle oscillazioni dello Schumann è davvero molto vicina alla frequenza del ritmo alfa.

I ricercatori hanno scoperto che quei 7,83 Hz delle onde di Schumann risuonano alla stessa frequenza dell’ippocampo nel nostro cervello.

L’ippocampo fa parte del sistema limbico, serve alla sopravvivenza ed alla memoria, è parte del cervello ed è localizzato nella zona mediale del lobo temporale e svolge un ruolo importante nella memoria a lungo termine e nella navigazione spaziale.

 

LA PROPRIETÀ DEL QUARZO IALINO O CRISTALLO DI ROCCA

Tra i vari minerali non conduttori ve ne sono alcuni capaci di sviluppare una differenza di potenziale se sottoposti a sollecitazioni di tipo meccanico (compressione, trazione, torsione) o termico: i primi si dicono piezoelettrici, i secondi piroelettrici.

La piezoelettricità è particolarmente importante nel quarzo ialino.

Comprimendo un cristallo ai suoi poli si generano cariche elettriche di segno opposto (in ogni orgonite ne deve essere presente almeno uno) e quindi una differenza di potenziale che cessa quando si interrompe la pressione.

Il fenomeno si verifica anche quando si sottopone ad un campo elettrico. Per questo attorno al cristallo dell’orgonite viene messa una bobina di Moebius.

oscillatore al quarzo 14,4

Se il campo elettrico è oscillante, come avviene nella maggior parte dei comuni circuiti, il cristallo tende a vibrare con la stessa frequenza del campo e, se questa ultima corrisponde alla sua frequenza di vibrazione, il cristallo contribuisce a stabilizzare le caratteristiche del circuito.

Ecco perché possiamo affermare che l’orgonite non scherma dalle radiazioni elettromagnetiche ma contribuisce a stabilizzare l’energia che ci circonda arricchendola di orgone.

Per questa sua proprietà il quarzo ha trovato applicazioni nei stabilizzatori di frequenza, nei generatori di ultrasuoni, in apparecchi di precisione, negli orologie, ovviamente, nelle orgoniti!

COME ACQUISTARE L’ORGONIC BODY HARMONIZER (OBH)

L’Orgonic Body Harmonizer è il dispositivo che va collegato ad una orgonite predisposta.

Per far funzionare l’OBH quindi, dovrai acquistare anche una orgonite predisposta a scelta tra:

Prima di acquistare, controlla che nel titolo del prodotto ci sia scritto “PER ORGONIC BODY HARMONIZER”

Materiale fornito assieme all’OBH

  • cavetto micro usb
  • cavo collegamento BNC
  • foglietto istruzioni


VISITA LA SEZIONE SHOP DEDICATA ALL’ORGONIC BODY HARMONIZER

VISITA LA SEZIONE OBH 》