PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA: SPIEGAZIONI TECNICHE


















Tutto quello che c'è da sapere sul funzionamento dell'orgonite e del perché funziona.


















PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA: ECCO LA SPIEGAZIONE TECNICA

Ciao, immagino tu abbia già fatto diverse ricerche sull’orgonite e l’orgone e tu abbia trovato pareri contrastanti sull’argomento.

Bisogna fare una precisazione, ma immagino che se tu sei qui a leggere, conosci già questa premessa.

Tutta la cosiddetta scienza post newtoniana si basa su esperimenti empirici e ripetibili, escludendo tutta la parte intuitiva e soprattutto la scienza quantistica.

Molti cosiddetti ricercatori scientifici o scopritori di bufale, tipo il CICAP, argomentano mescolando concetti col solo scopo di screditare e non per amore del vero, (utilizzando sempre il condizionale e altre tecniche di comunicazione manipolativa) senza prendere in considerazione le nuove frontiere della quantistica.

Per questo spesso si trovano in giro articoli screditanti su questo argomento, ma noi non daremo loro più di tanta attenzione, proprio perché quantisticamente vogliamo creare una realtà diversa da quella di questi soggetti corrotti dal sistema.

 

Premesso questo, per capire l‘orgone sotto la sua forma (POR e DOR) dobbiamo andare a pescare in diverse aree di studio, in particolare dalla fisica classica.

Come sappiamo nelle orgoniti sono presenti molti cristalli di quarzo, per questo partiamo spiegando proprio come funziona un oscillatore al quarzo.

PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA: IL PRINCIPIO DELL’OSCILLATORE AL QUARZO

Prendiamo come esempio un oscillatore al quarzo basato su un disegno di Colpitts.

Il suo principio di funzionamento si basa su un segnale iniziale aleatorio ed immesso nel circuito detto rumore di fondo.

Successivamente il segnale passa attraverso il quarzo che genera un nuovo segnale di frequenza più preciso il quale ritorna di nuovo al quarzo che ne riemette un ancora più preciso, fino a quando non si ottiene un segnale con una oscillazione praticamente perfetta.

Questo passaggio avviene istantaneamente, in pratica quando si accende l’oscillatore, il segnale che ne esce è lineare e perfetto.

In ogni circuito elettronico, il quarzo viene tagliato a seconda delle necessità di frequenza da emettere e poi viene incastrato in un contenitore metallico al fine di produrre la frequenza finale desiderata.

Visivamente abbiamo all’inizio un segnale così:

E otteniamo un segnale costante come questo:

Perché ad esempio il quarzo viene usato negli orologi?

Proprio perché genera una frequenza molto precisa, il suo valore infatti è di 32768 Hz ed è ampiamente usato, significa che il segnale oscilla esattamente 32768 volte al secondo, quindi con un altro circuito di misura si può calcolare propriamente un secondo perché sappiamo che abbiamo un segnale chiaro di riferimento che oscilla esattamente 32768 volte al secondo.

PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA: L’ELETTROSTRIZIONE

L’oscillatore al quarzo funziona grazie alla proprietà elettrostrittiva del quarzo stesso.

Cosa significa?

Il quarzo, se sottoposto ad un campo elettrico, si deforma a livello molecolare e successivamente torna alla sua forma primitiva generando così un capo elettrico cosiddetto “di ritorno”.

L’elettrostrizione è una proprietà caratteristica di tutti i materiali dielettrici, ovvero tutti i materiali isolanti che non conducono elettricità.

La maggior parte dei cristalli, dei minerali e delle pietre semi preziose hanno l’elettrostrizione incluso quindi le varie forme di quarzo (rosa, ametista, citrino, ialino, etc.) e altre pietre come la tormalina, l’occhio di tigre, il diaspro, etc.

Rientrano in questa categoria anche la resina utilizzata per costruire le orgoniti.

Per farla breve, ricordiamoci soltanto che quasi tutti i minerali sono elettrostrittivi, cioè che reagiscono a campi elettrici a quali sono soggetti.

Campi elettrici, non campi elettromagnetici.

Per approfondire questo argomento, puoi leggere questo documento prelevato dal sito dell’Anagrafe della Ricerca dell’Università Tor Vergata (fonte).

PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA:  I MATERIALI CONTENUTI

Di base ogni orgonite deve contenere trucioli di metallo e quarzi immersi in resina.

I trucioli di metallo hanno la proprietà di tutti i metalli di ricevere ed emettere campi elettromagnetici.

La resina invece è un materiale organico, quindi isola elettricamente.

La particolarità dell’orgonite sta nel fatto che la miscela di resina e metallo crea un vero e proprio conduttore elettrico di buona qualità.

L’orgonite quindi avrà una bassa resistenza di pochi OHM, e la corrente la percorrerà come in un cavo elettrico di modesta qualità.

 

COME FUNZIONA L’ORGONITE: FACCIAMO CHIAREZZA SU UN CONCETTO

L’orgonite non assorbe le onde negative e le trasmuta in onde positive.

Infatti se così fosse tutte le comunicazioni sarebbero disturbate.

Per comprendere bene cosa accade quando un’onda elettromagnetica interagisce con una orgonite bisogna comprendere bene la miscela di resina e metallo.

Il metallo cattura le onde elettromagnetiche circostanti.

Ogni campo elettromagnetico catturato ha la sua componente elettrica e magnetica (elettro+magnetica).

La resina che contiene dipoli elettrostatici fa circolare solo i campi elettrici all’interno dell’orgonite.

Questo andrà a stimolare la risposta elettrostrittiva delle pietre contenute nell’orgonite e le trasmuterà in nuovi campi elettrici che saranno emessi come campi elettromagnetici attraverso i metalli.

I campi elettromagnetici originali non verranno modificati dall’orgonite, perché in realtà essa va ad interagire come una interferenza su di essi.

Queste interferenze vanno a cambiare l’azione deleteria che hanno i campi elettromagnetici sugli esseri viventi.

Queste interferenze vanno anche a modificare la reazione che il nostro corpo ha rispetto a delle onde elettromagnetiche nocive.

L’EFFETTO PIEZOELETTRICO NELL’ORGONITE: PERCHÉ E’ IMPORTANTE

Abbiamo visto dunque che l’orgonite funziona per lo più per l’effetto elettrostrittivo.

Un’altra importante proprietà dei cristalli è l’effetto piezoelettrico.

Questo effetto “accade” solo nel momento in cui la resina si solidifica e comprime i cristalli contenuti.

L’effetto piezoelettrico è un effetto attraverso il quale il quarzo che è compresso meccanicamente emette un campo elettrico di ritorno quando la compressione viene rilasciata.

Per far si che ci sia un effetto piezoelettrico continuo, la resina dovrebbe comprimersi e decomprimersi di continuo, ma questo non accade una volta che si solidifica.

Tuttavia, visto che l’effetto piezoelettrico è attivo nel momento dell’indurimento, e sappiamo che le molecole della materia si sistemano in base alle onde a cui vengono sottoposte (musicali, di pensiero, vibrazionali, di intento, etc.) ecco che l’orgonite può essere programmata con queste “onde” affinché rimangano cristallizzate all’interno di essa.

Arte Orgonica infatti, espone durante la cristallizzazione tutte le orgoniti a musiche rilassanti o a mantra ad alte frequenze.

Ecco come la musica viene convertita in forma, scoperte grazie alla cimatica.

PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA: L’INTERAZIONE CON L’AMBIENTE

L’orgonite dunque ha la capacità di captare i campi elettromagnetici circostanti, li modifica e ne ritrasmette di nuovi che interagiscono come interferenze con i precedenti per renderli più favorevoli alla vita degli esseri viventi.

Ogni cosa è fatta di frequenza, la materia è una frequenza, noi stessi siamo materia ad una certa frequenza.

Esistono anche sorgenti di frequenza artificiali come i trasmettitori wifi, 2G, 3G, 4G, 5G, trasmettitori radio e televisivi.

Un’onda elettromagnetica è portata da un fotone, cioè luce.

Le onde che usiamo per i nostri dispositivi senza fili hanno generalmente frequenze che vanno da qualche MHz a molti GHz.

La luce visibile è l’unica banda di frequenza delle onde elettromagnetiche che possiamo vedere con i nostri occhi.

 

PERCHÉ L’ORGONITE FUNZIONA: LE VERSIONI DI ARTE ORGONICA

Le orgoniti realizzate da Arte Orgonica, oltre ad avere questi effetti benefici delle orgoniti di base, hanno associate anche dei simboli, in particolare i simboli dell’Albero Sacro e del Calice.

Scopri nelle varie sezioni dello Shop, dove ho inserito questi simboli e scegli l’orgonite più adatta a te!

 

 

PER APPROFONDIRE

orgonite costruire, orgonite ciondolo, purificare orgonite, orgonite shop, orgonite test, orgonite vendita

LIBRI SULL’ORGONITE

Vedi le Orgoniti

VISITA LO SHOP 》

Related Posts

Leave a reply